certificato energetico
Ecco un elenco diffuso dal consiglio nazionale del notariato
1)  tutti gli edifici adibiti a luoghi di culto e allo svolgimento di attività religiose
2) i fabbricati isolati con una superficie utile totale inferiore a 50 m2
3) fabricati industriali e artigianali
4) i fabbricati agricoli non residenziali
5) gli edifici che non sono compresi nelle categorie di edifici classificati sulla base della destinazione d’uso, quali box, cantine, autorimesse, parcheggi multipiano, depositi, strutture stagionali a protezione degli impianti sportivi
6) gli edifici in cui non è necessario garantire un comfort abitativo. ovvero tutti gli edifici e i manufatti che non siano destinati alla permanenza e/o all’attività di persone
7) i ruderi, purché siano definiti come tali nell’atto notarile
8) i fabbricati al grezzo, dichiarati come tali nell’atto notarile
9) gli edifici marginali, ossia gli edifici che non comportano un consumo energetico in relazione alle loro caratteristiche tipologiche e/o funzionali, come portici, pompeiane o leganie
10) gli edifici inagibili o comunque non utilizzabili
11) i manufatti, comunque non riconducibili alla definizione di edificio dettata dall’art 2 lett. a) del dlgs 192/2005
Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Santino Balistreri
Load More In 

Check Also

L’importanza della connessione da fibra 1000 per il ...