LA LOCAZIONE

Oggi registrare un contratto di locazione è più facile . Anziché recarsi negli uffici , si può fare tutto comodamente da casa .

Tutto ciò è vantaggioso sia per l’agenzia delle entrate sia per i benefici fiscali dei proprietari e inquilini .

La registrazione dei contratti della è obbligatoria tranne nel caso in cui la durata del contratto non superi i 30 giorni complessivi nell’anno. Quindi tale registrazione :

  • può essere richiesta dal proprietario o dall’inquilino
  • va obbligatoriamente effettuata utilizzando i servizi dell’azienda
  • va fatta entro 30 giorni dalla stipulazione del contratto

Inoltre , nel 2014 , l’agenzia delle entrate ha emanato il modello di versamento ( F24 ) e il prodotto RLI “ Richiesta di registrazione – contratti di Locazione – affitto di Immobili, con cui è possibile:

  • registrare i contratti di locazione e affitti di immobili
  • comunicare eventuali proroghe , cessioni o risoluzioni
  • esercitare l’opzione e la revoca della cedolare secca
  • comunicare i dati catastali dell’immobile

Tutti questi pagamenti possono essere effettuati mediante c/c .

Nei contratti di locazione va inserita una clausola con la quale il conduttore dichiara di ave ricevuto la documentazione sull’attestazione della prestazione energetica degli edifici (APE) . Tale documentazione deve essere allegata nel contratto tranne nel caso di locazioni di singoli appartamenti .

Quando il locatore decide di concedere una riduzione del canone di locazione non sono più dovute l’imposta di registro ( 67 euro) e l’imposta di bollo ( 16 euro) .

 

Occhiali -Balistreri santino

Legge Stabilita 2016

 

LEGGE DI STABILITA’ 2016: LE MISURE FISCALI PIU’ RILEVANTI

… PER TUTTI:

  1. La Legge di stabilita’ prevede: Proroga al 31/12/16 delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica rispettivamente del 50% e 65%. Confermato anche il bonus arredi.
  2. La Legge di stabilita’ prevede: Dal 01/01/16 il limite per i pagamenti in contanti sale da 1.000,00 a 2.999,99 €. La variazione non vale per la riscossione delle pensioni in contanti.
  3. La Legge di stabilita’ prevede: Canone RAI : l’importo scende da 113,50 a 100,00€. Il pagamento avverrà attraverso la bolletta dell’energia elettrica, in 10 rate.
  4. La Legge di stabilita’ prevede: Abolizione della TASI sulla prima casa. Cancellata IMU sui terreni agricoli, tranne che per quelli detenuti in pianura da NON AGRICOLTORI.

… PER LE IMPRESE:

  1. La Legge di stabilita’ prevede: Incentivo all’acquisto di beni nuovi: concesso un ammortamento fiscale del 140% sul valore del bene.
  2. La Legge di stabilita’ prevede: Regime forfetario (minimi 2016): aumentate le soglie di ricavo, ridotta l’imposta sostitutiva per i primi 5 anni (5%), poi il 15%, riduzione del 35% dei contributi INPS.
  3. La Legge di stabilita’ prevede: Sanzioni ridotte per il RAVVEDIMENTO entro 90 giorni. Ridotto anche il tasso d’interesse (0,2%).
  4. La Legge di stabilita’ prevede: Concesso credito d’imposta alle imprese SENZA DIPENDENTI pari al 10% dell’Irap lorda dell’anno 2015. Codice tributo per la compensazione 3883.

LEGGE DI STABILITA’ 2016

istat-giugno-2014-balistreri-santino Indice Istat – Settembre 2015

La variazione dell’indice istat  di settembre 2015 è del – 0,1%.

Nel mese di settembre 2015, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati con base 2010 = 100, calcolato al netto dei consumi di tabacco è risultato pari a 107,0 con una variazione del – 0,1% rispetto al mese di settembre 2014 (che ridotta al 75% è pari a – 0,1%) e di – 0,2% rispetto a settembre 2013 (che ridotta al 75% è pari a – 0,2%).